scrivimi
Pordenone, lì venerdi 20 ottobre 2017
ti trovi qui: Home PageA4











  14/05/2015

AUTOVIE. FONDERSI DIVENTA UN RISCHIO PER LA A4




Da una parte si schiaccia l'acceleratore per maturare le aggregazioni fra concessionarie autostradali, cominciando da Autovie Venete e Autobrennero (perché entrambe controllate da mani pubbliche). Ma dall'altra si rischia di compromettere il progetto complessivo della terza corsia A4 Venezia-Trieste.

... leggi tutto l'articolo apparso sul il Gazzettino [ link ]






  03/11/2014 - SONEGO E SERRACCHIANI. OPINIONI DIVERSE SULLE AUTOSTRADE

Venezia. Dilemma a Palazzo: in materia di concessioni autostradali, meglio fare le gare o rischiare una infrazione dalla Commissione europea? A scoraggiare l’indizione delle gare per le concessioni in scadenza, vi è pure la possibilità e per certi versi pure la probabilità che vadano deserte causa l’iperbolico valore dei debiti residui, alias diritto di subentro. Miliardi di euro di diritti di subentro.

Da questo dilemma origina il braccio di ferro a Bruxelles in agenda per il 4 novembre: da una parte gli euroburocrati della Direzione generale Mercato interno e servizi, e dall’altra il drappello di dirigenti inviati dal governo italiano (guidati da Raffaele Tiscar, vice segretario generale a Palazzo Chigi).

... leggi tutto [ link ]






130 MILIONI DI EURO DAL SENATO PER L'AUTOSTRADA A4
  25/11/2013 - 130 MILIONI DI EURO DAL SENATO PER LA A4

Un consistente lavoro di squadra che ha visto impegnati i quattro senatori Pd del Friuli Venezia Giulia, la presidente della giunta regionale Debora Serracchiani, il relatore della legge di stabilità senatore Giorgio Santini e il Governo ha consentito la approvazione di un emendamento che assegna alla Regione 130 milioni di euro per la realizzazione della terza corsia della A4 da Quarto d'Altino a Villesse.

Le risorse sono assegnate nel modo seguente: 30 milioni nel 2014 e 100 nel 2015.

E' un segno tangibile, commenta il senatore Lodovico Sonego, del concreto impegno delle istituzioni regionali e statali per lo sviluppo infrastrutturale del Nordest.






  12/09/2013 - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONCESSIONI AUTOSTRADALI

DISEGNO DI LEGGE d’iniziativa dei senatori SONEGO, BORIOLI, CANTINI, CARDINALI, Stefano ESPOSITO,
MARGIOTTA, CALEO, DE MONTE, FILIPPIN, FRAVEZZI, LANIECE, MARAN, PEGORER, RUSSO, SANTINI e ZELLER


ONOREVOLI SENATORI. – Il presente disegno di legge si prefigge di disciplinare ulteriormente una materia già utilmente, ma insufficientemente, disciplinata dalla cosiddetta Direttiva Costa-Ciampi (Decreto Ministeriale 20 ottobre 1998, n. 283): la Direttiva prevede, fra l’altro, che un concessionario autostradale che subentra ad un altro sia tenuto a rimborsare al concessionario uscente gli investimenti effettuati e non ammortati. Il cosiddetto valore di subentro.

Sono attualmente scadute o in prossimità di scadenza alcune concessioni autostradali per le quali sono state attivate, o lo saranno a breve, le procedure di gara per la individuazione dei nuovi concessionari. Si tratta nella quasi totalità dei casi di concessioni che spireranno senza che il concessionario abbia avuto o abbia il tempo di rimborsare il debito che è stato autorizzato a contrarre.

Vi è la preoccupazione che concessioni spirate con un consistente residuo carico di debito vengano messe a gara senza successo per mancanza di aspiranti concessionari. In altri termini potrebbe verificarsi che gare possano andare deserte a causa dell’eccessivo valore di subentro che il concessionario entrante dovrebbe corrispondere all’uscente ai sensi della cosiddetta Direttiva Costa-Ciampi. In tale caso lo Stato dovrebbe accollarsi l’onere dei debiti contratti dai con-cessionari cessanti con tutte le ovvie conseguenze in termini di finanza pubblica e rica-duta sul bilancio dello Stato. È questo l’aspetto che la benemerita Direttiva Costa-Ciampi non ha disciplinato.

... leggi tutto [ link ]