scrivimi
Pordenone, lì domenica 17 dicembre 2017

Intervento del Senatore Sonego al convegno FIT - CISL 'Nessuno fermi il treno!'

"Nessuno fermi il treno! Le ferrovie secondo noi" è il titolo del convegno organizzato dalla Fit-Cisl, che si è tenuto presso l'Auditorium di via Rieti a Roma il 29 maggio.

La Federazione cislina si è rivolta alla politica e all'opinione pubblica per denunciare il tentativo in atto di indebolire e spolpare le Ferrovie dello Stato. La Fit ritiene fondamentale mantenere l'azienda integrata, evitando la separazione tra Rfi e Trenitalia e rafforzando il suo ruolo di player nel trasporto pubblico locale e regionale e nel trasporto delle merci.

All'incontro, moderato da Umberto Mancini del Messaggero, hanno preso parte tra gli altri il Segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, il Segretario generale della Fit Giovanni Luciano, il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, il Presidente della Commissione Trasporti della Camera Michele Meta, Michele Elia, che poco dopo è stato nominato nuovo amministratore delegato di Fs, l'Europarlamentare David Sassoli e il Senatore Lodovico Sonego.

Nel suo intervento, Luciano ha ricordato quanto fatto da lavoratori, sindacato e management per risollevare l'azienda e portarla in attivo e ha elencato quanto ancora resta da fare, a partire dal rafforzamento del trasporto pendolari e delle merci. L'azienda va difesa, ha detto, e la Fit-Cisl continuerà a battersi per questo, come si è sempre battuta: "Chiamiamo a raccolta tutti quelli che la pensano come noi per unirci nella difesa dell'utilità di una grande azienda integrata faticosamente costruita in tanti anni di duro e serio lavoro anche sindacale".

Anche il Segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni è stato molto diretto e si è rivolto al Ministro Lupi: "Stabilite le norme di garanzia affinché la rete possa essere implementata continuamente e così via, però non la smembrate, non datela a chiunque".