scrivimi
Pordenone, lì venerdi 15 dicembre 2017


















  02/02/2015

FERROVIA PEDEMONTANA: NON C'E' FUTURO PER IL TRENO


«Lo studio appena commissionato porterà alla conclusione che i costi di una gestione regionale della ferrovia Sacile Gemona sono troppo alti e, quindi, che la Regione non è in grado di gestirla in autonomia. Spero di sbagliare, ma temo che andrà così, perché la conoscenza della materia mi dice questo».

L’analisi, che suona, di fatto, il “de profundis” a chi crede ancora nella possibilità di rivedere un treno sulla Pedemontana, giunge dal senatore pordenonese del Pd, Lodovico Sonego. Assessore ai trasporti nella giunta regionale Illy, attuale componente della commissione trasporti e infrasttrutture del Senato, Sonego ha una certa “dimestichezza” col settore. Ne conosce i vari aspetti, le varie sfumature, soprattutto le politiche.

... leggi tutto     [ link ]






  27/09/2014

SONEGO PER LA FERROVIA SACILE - GEMONA E LA CICLOVIA CASARSA - PINZANO


La sala del consiglio comunale di San Martino al Tagliamento ha ospitato la sera di sabato 27 settembre un importante ed affollato convegno promosso dai circoli del Pd che lungo il Tagliamento vanno da Casarsa a Pinzano.

Tema del convegno l'utilizzo per scopo ciclistico della vecchia e dismessa ferrovia Casarsa- Pinzano.

Relatori, fra gli altri, il senatore Lodovico Sonego, lfeurodeputata Isabella De Monte e il deputato Giorgio Zanin.

... leggi tutto     [ link ]






  23/09/2014

LETTERA A LUPI E CAMANZI PER LA FERROVIA SACILE-GEMONA


Rete Ferroviaria è inadempiente rispetto agli obblighi del contratto di programma sottoscritto con lo Stato perché non rimette in pristino la ferrovia Sacile-Gemona.

Rete ferroviaria Italiana riceve un corrispettivo dallo Stato in cambio del quale è obbligata a garantire l'efficienza di tutta la rete nazionale nella quale rientra anche la Sacile-Gemona.

E' questo il senso della lunga e documentata lettera che il senatore Lodovico Sonego ha inviato al ministro Maurizio Lupi e al presidente dell'Autorità di regolazione dei trasporti Andrea Camanzi.

Il senatore si riserva peraltro ulteriori iniziative sull'argomento.

Sonego ripercorre nella lettera le tappe dell'interruzione della linea a seguito di una frana del 2012 e richiama gli obblighi della concessionaria, RFI.

... leggi la Lettera     [ link ]






  27/11/2013

TESTO INTEGRALE DEL SENATO SU RFI E SU FERROVIE COME LA SACILE GEMONA


L’8a Commissione Lavori pubblici, comunicazioni, esaminato lo Schema di contratto di programma 2012-2014 Parte servizi, per la disciplina delle attività di manutenzione della rete ferroviaria e delle attività di safety, security e navigazione, tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Rete ferroviaria italiana Spa (Atto del Governo n. 21),

premesso che:

il suddetto schema di contratto di programma tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed RFI SpA, riferito alla parte servizi per il triennio 2012-2014, è stato predisposto sulla base di quanto previsto dal decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188 e dalla delibera CIPE n. 4/2012 del 20 gennaio 2012, con la quale è stato approvato il contratto di programma - parte investimenti, aggiornamento 2010-2011; nel corso dell’esame da parte della Commissione sono stati rilevati alcuni aspetti critici sul testo in esame e, conseguentemente, sono stati richiesti una serie di chiarimenti al Governo;

... leggi tutto     [ ... ]






  20/11/2013

APPROVATO IL CONTRATTO MINISTERO / RFI - RICADUTE PER LA SACILE GEMONA


"La linea Sacile-Gemona è uno dei casi italiani che ha spinto la Commissione Trasporti del Senato ad esprimere un parere molto severo, se non di vera a e propria bocciatura, sul Contratto di Programma-Parte servizi e manutenzioni tra Ministero dei trasporti e Rete Ferroviaria Italiana". Lo rende noto il senatore Lodovico Sonego che da lungo tempo, sin da quando era assessore regionale ai trasporti, si occupa dell'infrastruttura.

Ecco i fatti. La Commissione VIII del Senato, Infrastrutture e Trasporti, ha approvato l'Atto del Governo n. 21, Contratto di Programma tra il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e RFI per la parte dei servizi.

... leggi tutto     [ ... ]






  06/08/2013

Intervento in Commissione VIII - disciplina delle attivita di manutenzione della rete ferroviaria


L’atto del Governo (Atto) sottoposto all’attenzione della Commissione VIII del Senato (Commissione) si prefigge di svolgere la sua funzione nel contesto e per le finalità dell’articolo 3 del DM 138/T del 31 ottobre 2000. La norma in parola obbliga il concessionario a cui viene affidata la gestione della rete ferroviaria nazionale, RFI SpA, a garantire la piena utilizzabilità della rete1 affidata in concessione ed indicata nell’Allegato A del citato DM.

Il presente intervento desidera sottoporre alla Commissione valutazioni su alcuni degli aspetti dell’Atto sul quale si chiede il parere della Commissione ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge 14 luglio 1993, n. 238. Altre sollecitazioni emergeranno certamente nel corso del dibattito.

... leggi tutto






  25/06/2013

CONVEGNO DEL PD A SPILIMBERGO PER RIAPRIRE LA SACILE GEMONA


Sala del Caseificio affollata per ragionare insieme sulla ferrovia Sacile Gemona ed in particolare per chiedere a Rete Ferroviaria Italiana, la società del Gruppo Ferrovie dello Stato che possiede la linea, di rimettere immediatamente in servizio l'infrastruttura.

Il convegno del Pd, svoltosi venerdì 21 giugno 2013 e presieduto dalla sindaco di Pinzano Deborah Del Basso, è una delle tappe della mobilitazione che vedrà coinvolti il territorio e gli enti locali per rimettere in funzione i collegamenti ferroviari che servono una parte rilevante del territorio regionale. Servizi che sono essenziali anche per tutta la pedemontana occidentale.

La linea è stata messa fuori servizio da una frana all'inizio della scorsa estate, la frana è stata rimossa ma ora RFI cerca di cogliere la palla al balzo per non riattivare più l'infrastruttura che considera un ramo seconda tagliare.

La società di stato vuole scappare e chiudere la ferrovia ma, rammenta il senatore Sonego, RFI ha l'obbligo di legge di continuare a far funzionare la linea.

La serata, introdotta da una colta presentazione del professor Romano Vecchiet che ha ricostruito la nascita e la storia della Sacile-Gemona, è entrata nel vivo della vicenda politica odierna con l'intervento del consigliere regionale Armando Zecchinon. L'esponente regionale ha richiamato l'attenzione sul valore economico e sociale dei collegamenti ferroviari sin qui assicurati dalla ferrovia. Collegamenti che non possono essere sostituiti da scadenti e non equivalenti autoservizi sostitutivi.

Ha preso la parola anche il sindaco di Maniago Andrea Carli che ha sottolineato il valore della Sacile-Gemona anche per l'intero maniaghese a cominciare dal trasporto scolastico.

È stato poi il turno di Sonego il quale ha rammentato che il trasporto pubblico locale è un servizio essenziale per cittadini ed imprese. Il TPL è a tutti gli effetti un segmento del welfare la cui importanza Viene subito dopo sanità ed assistenza, soprattutto nelle aree montane.

Sono queste le ragioni per le quali RFI deve rimettere in funzione la ferrovia per consentire che la Regione possa assicurare lo svolgimento del servizio facendo circolare i treni. Cosa di sua competenza.

Sonego ha concluso dichiarando che sulla riapertura della Sacile-Gemona non si fanno passi indietro e che oltre a tutte le iniziative politiche che sono state messe in atto e che verranno attivate sono da mettere nel conto pure altre azioni.

Il parlamentare ha infine condiviso la proposta della consigliera comunale Ius, che sosterrà sottoponendola al ministro Lupi, finalizzata alla cessione gratuita della vecchia linea Casarsa-Pinzano per farne una pista ciclabile.